fbpx

Il Tone of Voice da utilizzare sui Social Media non è affatto scontato. Ricordate però che non siamo sui Social per acchiappare like e risate, ma per farci notare e vendere.

Mi piace pensare che ogni struttura ricettiva possa avere il suo particolare Tone of Voice per identificarsi e promuoversi sui social media. Non semplice, certo. Perché il più delle volte non è né il proprietario dell’albergo, né la moglie e nemmeno i figli a gestire la comunicazione digitale e i Social Media. 
Perché dico questo? O meglio per quale motivo menziono la famiglia? Perché è l’anima di un hotel. Non che i collaboratori non lo siano, tengo a precisarlo, ma semplicemente perché la famiglia conosce ogni aspetto, dai sacrifici fatti negli anni, ai traguardi e alla realizzazione di sogni. 

Questo in genere è quello che succede a tanti prima di chiamare un professionista

Tutti hanno i Social e tu no? Tutti i vostri competitor pubblicano su Facebook, Instagram (per citare i principali) e tu no? E così una bella mattina ti svegli, ti prepari per raggiungere il tuo hotel e ti metti al pc per cercare di capire come funzionino queste piattaforme. Il primo pensiero? Uh che cinema a colori, ma subito dopo, se non addirittura nello stesso momento va a sovrapporsi un bel “Uh facile, cosa vuoi che sia” 
Altro che Social Media Manager, guarda qui. Scrivo due paroline, una riga, ci allego una foto, magari la prima che trovo e via. Click sul tasto PUBBLICA.
Dai su, ammettilo, il primo passo è stato questo.

Andiamo oltre e torniamo al punto in cui ti dico che la famiglia in hotel di norma ha altre mansioni di conseguenza non può gestire la comunicazione digitale per mille motivi. Giustissimi. Perché in un albergo come in una qualsiasi altra azienda ogni persona deve svolgere il proprio lavoro. 
Ecco che subentra il Social Media Manager. In questo approfondimento ti spiego in particolare Cosa fa un Social Media Manager? Scopri perché il tuo hotel deve averne uno. Una persona che deve essere te. Deve sostituirti nella pubblicazione sui Social Media. 

Come? Conoscendoti. E passando del tempo nel vostro hotel, prendendo appunti, ascoltando racconti di storia della famiglia e leggerti negli occhi e nel cuore. Perché solo in questo modo potrà “sembrare” te sui Social Media. 
Dovrà riuscire attraverso le parole a far trasparire le tue emozioni, le tue aspettative, dovrà promuovere il tuo hotel come se fosse il suo. Dovrà essere in grado di far sognare la tua community se sei già riuscito a crearne una su Facebook per esempio. 
Non è semplice, no. 
A questo proposito ho scritto un approfondimento su uno dei temi che più mi sta a cuore La mia versione di Marketing, scrivere emozioni e fabbricare ricordi

Ricorda che l’immagine attira l’attenzione delle persone, ma è il copy a convincerle ad effettuare l’azione da noi desiderata.
Scegli il Tone of Voice migliore per comunicare il tuo hotel

Arriviamo quindi a capire uno dei modi per scrivere un copy su Facebook

Il copy è quella frase, quel racconto che viene allegato alle immagini prima della pubblicazione. 
Non è così scontato come sembra, altrimenti lo farebbero tutti. 

Cos’è il Tone of Voice? Lo dice la parola stessa e con un briciolo di intuizione ci possono arrivare tutti. E’ il tono di voce che si vuole dare alla nostra comunicazione. Può essere serio, ironico, divertente, (ricordate però che non dobbiamo far spanciare le persone dal ridere e accumulare like e smile sui Social Media, il fine è VENDERE), ma quello che vince per me è sempre l’emozione. Far vivere alla vostra community, ma non solo, anche ai vostri possibili clienti emozioni che non dimenticheranno così facilmente. Torneranno a casa e saranno ancora più felici, perché è l’emozione, l’esperienza che resta nel cuore e nella mente. 

Quindi che Tone of Voice diamo al nostro copy?

Se le emozioni vincono allora possiamo parlare di marketing emozionale detto anche marketing esperienziale. Guardiamo oltre, rendiamolo l’obiettivo della strategia di vendita, ossia far vivere al cliente un’emozione unica, un’esperienza, per dirla in una parola, che rimanga impressa per sempre. Il primo passo è quello di vedere il rapporto con il cliente come una relazione bidirezionale, non come qualcuno da convincere ma, semmai, da coinvolgere.
Sono le parole e il contenuto, come sempre, i veri protagonisti di una strategia di marketing. Sono le parole che, se usate bene possono cambiare il senso di ogni cosa e rendere emozionante l’advertising.

Ora però devi scegliere un Social Media Manager che sia capace di raccontare il tuo hotel e che sia fermamente convinto come me che il marketing emozionale vince su tutto. 

Un regalo per te

Se hai ancora qualche minuto di tempo non puoi assolutamente perderti Cosa pubblicare su Facebook? Scarica il piano editoriale per il tuo hotel. Un regalo per te che sei approdato sul mio sito. Troverai spunti per la creazione del piano editoriale del tuo hotel.

Show Full Content
Previous Scrivere su Facebook, 5 utili consigli per un copy vincente
Next Facebook per Hotel, 15 migliori tipi di post provati e testati

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

NEXT STORY

Close

Strategia social per hotel, sfide e opportunità in tempi di pandemia

29 Aprile 2021
Close