fbpx

Cotechino in Camicia, per tanti, ma non per tutti

Questa è una delle mie prime ricette preparate per il blog. Era la fine del 2015. Era inverno, del resto il cotechino in camicia d’estate, con il caldo e l’afa della Pianura Padana, è solo per pochi.

Mi piace mangiare tradizionale, in modo nostrano, come si dice da noi, conoscere la storia dei prodotti, assaggiare, preparare e condividere con voi ogni cosa. Sono nata in cascina, come potrei non amare la campagna. Una parte del mio cuore è ancora lì tra i campi di mais.

Era il 2015. Il mio blog ha subito un sacco di mutamenti da all’ora, è cresciuto con me, con tutti i miei difetti, i miei pianti e le mie risate e ha sopportato insieme a me tutto ciò che è accaduto nella mia vita.
Ho scritto, cancellato, riscritto e mai pubblicato.

Ho scritto di nuovo.
E così ho continuato. Io credo nel mio blog.
Mi metto in fila, come sempre. E attendo, seduta, il mio turno. Ma nel frattempo non smetto mai di sognare ad occhi aperti.

Ma se c’è una cosa che ho imparato è che non bisogna mai demordere!
Ho imparato ad avere fiducia in me stessa, a scoraggiarmi quei cinque minuti in cui mi viene sbattuta la porta in faccia, ma a riprendermi in fretta, a trovare altre strade, soluzioni. Ho imparato a piangermi addosso quei pochi minuti in cui sembra che il mondo stia per crollarti addosso, per poi alzarmi e guardare la situazione da un’altra prospettiva.

Ho imparato che dalla vita non ci si può aspettare nulla, ma ho imparato anche che ci si può aspettare tutto, perché basta un secondo per farti cambiare rotta.

Tornando alla nostra ricetta, è un pochino impegnativa e lunghetta da fare, ma se vi piace il cotechino allora vale la pena perderci del tempo.
Il successo è assicurato!
E ora mettetevi al lavoro!

Ricetta Cotechino in camicia, polenta e funghi

Ingredienti:
– 1 Cotechino ( peso circa 1 kg ) 1 fetta di pancia di vitello o tasca
– Olio EVO q.b.
– Funghi secchi
– Pomodoro
– Vino rosso
– Pepe
– Brodo

Ingredienti per il sugo:
– 2 carote
– 1 gamba di sedano
– 1 cipolla
– 1 spicchio d’aglio

Per la polenta:
– 200 gr farina di mais
– 1 l acqua
– 1/2 cucchiaio di Sale grosso

Preparazione:
Fate cuocere il cotechino, immergendolo in acqua fredda dopo averlo sforacchiato in più punti.
Potete cuocerlo anche avvolto in un telo, portate a bollore e fatelo cuocere secondo il peso, circa un paio di ore.
Passato il tempo necessario, lasciatelo raffreddare e togliete la pelle.
Prendete ora la fetta di carne, la tasca di vitello è consigliata.
Stendete sulla fetta di carne un po’ di funghi precedentemente ammollati in acqua, strizzateli bene e adagiatevi il cotechino, arrotolate il tutto e legate a salame.

Nel frattempo preparate il sughetto di pomodoro e funghi
In poco olio fate rosolare i funghi, aggiungete il vino rosso abbondante poi la passata di pomodoro, un pezzetto di dado, pepe e fate bollire lentamente per circa 30 minuti.

Intanto in un tegame antiaderente mettete il cotechino in camicia, fatelo rosolare a fiamma molto bassa da tutte le parti, a questo punto aggiungete il sugo e il brodo caldo.
Fate bollire per almeno 1 ora e quando la carne sarà ben cotta portate a giusta consistenza il sughetto.

Preparate poi la polenta
In un tegame portate a bollore l’acqua, salatela e versate la farina di mais.
Continuate a mescolare fino a cottura ultimata. Attenzione ai grumi. Nel caso, munitevi di una frusta e continuate a mescolare, non con movimenti circolari, ma avanti e indietro.

Ora potete preparare il vostro piatto
Tagliate il cotechino a fette, aggiungete il sughetto e la polenta e servite bollente

Show Full Content
No More Stories.
Next Dolci Sapori-Formaggi al Castello Visconteo di Pandino

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

NEXT STORY

Close

Come cucinare il Salmone: ricetta facile e sfiziosa

17 Aprile 2018
Close