fbpx

Hotel, dove il territorio è Social

Parlare e scrivere di COMMUNITY SOCIAL è un argomento che mi appassiona. Mi entusiasma, mi permette di essere vicino alle persone e percepire i loro bisogni e i loro desideri.
Il periodo che stiamo vivendo verrà ricordato come uno dei momenti più particolari della nostra vita. Momento in cui, forse, ci sentivano invincibili, dove correre a mille era l’unico nostro desiderio, in un mondo che cambia alla velocità della luce. La Pandemia è uno stop.
Oggi è necessario fermarsi. Tracciare forse una riga per poi ripartire. Non siamo stati in grado di rallentare, ci viene imposto dalla situazione. Ciò non significa abbandonare i propri sogni, ma rimodellarli, crearne di nuovi e stupirsi della creatività che mai avremmo pensato  e che nasce dalle circostanze mai vissute prima.

Cosa significa essere Community Manager per un hotel?

Essere COMMUNITY MANAGER per una struttura ricettiva significa mettersi nei panni dell’ospite. Capirne i bisogni, interagire con lui e non abbandonarlo. Ma soprattutto COINVOLGERLO. Permettere alle persone di essere al centro dell’attenzione. Perché così deve essere. Si dice che un albergatore abbia il “compito” di far sentire i proprio ospiti come a casa. Esaudire i loro desideri (nel limite del possibile ovviamente) e permettergli di vivere al meglio ogni esperienza in struttura.

Tutto questo è necessario trasmetterlo anche sui CANALI SOCIAL dell’hotel. Si parla tanto di EMPATIA, ma siamo consapevoli di cosa sia esattamente o ci interessa solo vendere il soggiorno? (Ma questo lo vedremo in un altro articolo del blog)

L’empatia è l’arte delle emozioni.
La capacità di mettersi nei panni degli altri è una delle funzioni più importanti dell’intelligenza. Dimostra il grado di maturità dell’essere umano.

Una definizione che amo e che cerco di mettere in pratica anche nel mio lavoro. Essere Social Media Strategist significa, non solo creare una strategia social, ma anche immaginare quello che potrebbe essere il grado di coinvolgimento che si adatti alla community, studiare la didascalia di un post, le parole da utilizzare. Niente è così scontato come sembra. Le sensazioni si percepiscono anche se a separarci dalle persone c’è uno smartphone.
Ricorda che ogni hotel ha ed è una storia a sé con un pubblico diverso e una community diversa. 

Come nasce un caso studio sui CANALI SOCIAL di una struttura ricettiva?

Partiamo dal presupposto che prima di tutto devi avere una community attenta e partecipe. Se così non fosse, non temere, a breve scriverò un articolo perché possa esserti di aiuto in questo.

Ecco quindi cosa è importante:

  1. Impara a conoscere la tua community. Coinvolgili, sorridi con loro, cerca di farli entrare nella tua casa. I SOCIAL sono il prolungamento dell’accoglienza dell’hotel. Rendili partecipi.
  2. Vivila, mettiti nei loro panni. Non sentirti superiore, cerca di immedesimarti nelle persone che hai davanti (si, c’è uno schermo di mezzo, lo so), comprendendo che non tutti siamo uguali e tutti abbiamo un vissuto alle spalle.
  3. Immagina di essere loro. Immedesimati nel bisogno di vacanza. Nel bisogno di viaggiare con il pensiero, permetti loro di chiudere gli occhi e sognare il prossimo soggiorno.
    L’umiltà è una delle doti che dovrai avere.
    Perché devi essere umile? Perché ogni tua azione arrivi dal cuore. Le tue parole dovranno farli sentire come se fossero seduti con te al bar per un drink.

PASSIONE e CUORE sono le fondamenta che dovranno guidarti in questo percorso

Community e territorio, domande e risposte.

Ho iniziato a scrivere questo blog post immaginando di raccontarvi il caso studio che riguarda uno dei miei clienti, e invece mi risulta difficile, se non impossibile, non dilungarmi e raccontarti tutti i miei pensieri in modo dettagliato.

  • Perché alla community sui social media dovrebbe interessare il territorio quando noi dobbiamo promuovere l’hotel?
    Quando si decide la meta per le proprie vacanze la prima cosa che si pensa è il dove si vorrebbe andare. Al mare? In montagna? Al lago? A visitare una città? Il luogo viene prima di qualsiasi altra cosa.
    Pochi hotel fanno destinazione. Ma ci sarà tempo per parlare anche di questo.
  • Perché è importante condividere sui CANALI SOCIAL di una struttura il territorio che la circonda?
    Perché le persone presenti sui Social sono curiose, piace conoscere angoli di paese che magari non hanno avuto modo di esplorare. Oppure se invece li avranno notati confermeranno di aver passeggiato in quella via, in quel quartiere o semplicemente aver scattato una foto.
  • E quindi perché Social/Hotel/Territorio? 
    Perché del cliente dovrai conoscere ogni cosa. Dalla storia della struttura, della famiglia, al luogo in cui si trova. E i Social?
    Mettiti alla ricerca di Pagine o Gruppi Facebook che menzionano quel territorio. Sono certa le scoverai. Fanne parte, impara a conoscerle, vivile.

Come vedi seguire i SOCIAL di una struttura ricettiva non è semplice, è necessario lavorare su molti aspetti. Non ci si può alzare la mattina e pensare di pubblicare un post velocemente.
Se sei un albergatore, permetti ad un professionista di curare i tuoi canali social perché possa esserti di supporto e avere una visione d’insieme di ciò che è necessario fare.

Ora non mi resta che entrare nello specifico di alcuni casi reali in cui promuovere il territorio sui canali social di un hotel è uno dei punti essenziali da tenere in considerazione nel piano editoriale.

Scopri come un tag può darti visibilità

Tutto può sembrare semplice, fino a quando non ci metti mano, solo in quel momento comprenderai che non è tutto oro quello che luccica. La domanda successiva potrebbe essere. E poi, cosa faccio?
Esattamente! Senza una strategia di fondo tutto resta superfluo. Resta un post creato a sé o se vogliamo proprio chiamarla “una botta di c”.

CASE STUDY, scopri la bellezza della condivisione

Hotel Faloria – Moena

HOTEL FALORIA. Case Study, dove il territorio è social

 

 

 

 

Caso analogo di Hotel & Community in cui il coinvolgimento è direttamente del pubblico che segue la Pagina è il Villaggio degli Olivi a Palinuro. Una community molto attiva, attenta e pronta a rispondere e ad interagire. Trovo che sia davvero una grande soddisfazione!

 

Un caso studio di SUCCESSO che sono certa potrebbe interessarti riguarda il VILLAGGIO degli OLIVI nella splendida Palinuro

Hotel & Community

 

 

Ti è stato utile questo articolo?
Lasciami un commento 

Show Full Content
Previous Community manager: chi è e qual è il suo ruolo?
Next Case Study, dove il territorio è social

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

NEXT STORY

Close

Benessere a colazione tra dolce e salato

22 Luglio 2019
Close